Anche la questione dell’area industriale di Termini Imerese sarà fra gli argomenti della direzione nazionale del Pd sul Sud in programma a Roma il prossimo 7 agosto.

In particolare una delegazione dei lavoratori delle fabbriche del polo termitano chiederà ufficialmente un incontro al presidente del Consiglio , Matteo Renzi. Il premier, proprio un anno fa, aveva rassicurato lavoratori e cittadini sul futuro della zona con al centro lo stabilimento ex Fiat.

In particolare Fiom Cgil rimarca che lo scorso 23 dicembre era stato firmato un accordo per la reindustrializzazione dell’area che ‘è ancora lettera morta’.

“Più volte, ma inutilmente, – dicono i sindacalisti della Fiom – è stata chiesta la convocazione del tavolo previsto dall’intesa sulla verifica del piano presentato dalla Blutec. Per questo una delegazione di Termini Imerese sarà a Roma il 7 agosto, in occasione della discussione della Direzione del Pd sui problemi del Mezzogiorno, per chiedere il rispetto degli impegni presi a sulla reindustrializzazione dell’area e sul ritorno al lavoro dei dipendenti di Blutec e dell’indotto”.