“Le scadenze sono troppe, vicine e delicate. Adesso il governo la smetta di perdere tempo e ci dica con chiarezza chi sarà l’assessore alla Funzione pubblica e alle Autonomie locali”. A dichiariarlo sono i segretari generali Michele Palazzotto (Cigl Fp), Gigi Caracausi (Cisl Fp), Enzo Tango (Uil Fpl). “Oggi, – aggiungono i leader sindacali – alla luce delle difficoltà dell’assessore Castronovo, ci chiediamo quale sia il nostro interlocutore. Vorremmo ricordare al governo, infatti, che nelle prossime settimane andranno sciolti nodi strettissimi. Solo per fare un esempio, quelli riguardanti i precari degli enti locali e la riforma delle Province”.

E non solo. “Sentiamo quasi ogni giorno – proseguono Palazzotto, Caracausi e Tango – il governatore annunciare tagli, riforme, prepensionamenti. Interventi che non potranno che essere concordati con le forze sociali. E invece, ad oggi, non possiamo contare su un interlocutore stabile e autorevole. Crocetta fa finta di nulla e invece dovrebbe sciogliere la riserva, prima possibile. Ogni ora che passa – concludono i sindacalisti – appare sempre più evidente la grave irresponsabilità di questo governo”.