Una casa a ‘luci rosse’ in pieno centro a Ragusa. E’ quanto scoperto ieri pomeriggio dagli agenti della squadra mobile e delle volanti dopo un controllo avviate in seguito alle segnalazioni da parte dei residenti della zona che avevano notato uno strano viavai.

Per una prestazione si potevano pagare anche 500 euro: è stata una prostituta a riferirlo ai poliziotti che durante la perquisizione hanno identificato e convocato in Questura un uomo per chiarire il rapporto con la donna ed un suo eventuale coinvolgimento nel reato di favoreggiamento della prostituzione.

Il proprietario dell’abitazione – che ha riferito alla polizia di non essere a conoscenza di quanto avveniva – ha stipulato un contratto di locazione con una straniera, al momento irreperibile.

Salgono così a 13 le ‘case’ scoperte dalla polizia nella zona di Ragusa.