Venerdi’ 20 marzo, dalle 16.00 alle 18.00, a Palermo, nella sala Bianca del Centro Sperimentale di Cinematografia (Cantieri culturali alla Zisa), Pierfrancesco Diliberto, ovvero Pif, incontra il pubblico con una masterclass dedicata ai giovani allievi del Centro sperimentale di Cinematografia – sede Sicilia.

Lo affiancheranno Roberto Ando’, regista e direttore didattico del Centro e il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri. L’ingresso e’ libero.

Conduttore e autore di alcuni tra i piu’ originali e innovativi programmi del panorama televisivo, Pif ha esordito al cinema con “La mafia uccide solo d’estate”, gli anni piu’ duri e drammatici dei delitti di mafia in Sicilia, raccontati attraverso il diario privato e personale di un bambino.

E proprio sulla memoria, e sul rapporto tra diario privato e pubblico, e’ basato il laboratorio che gli allievi del Centro Sperimentale stanno seguendo, sotto la guida di Mario Balsamo, docente di regia del Centro Sperimentale, e di Gaetano Savatteri.

La masterclass di Pif conclude pertanto il lavoro su questo tema che ha portato alla realizzazione di una serie di incontri e interviste, a partire da quella con Giuseppe Cimarosa, il nipote ribelle del boss Messina Denaro, recentemente “uscito allo scoperto” rinnegando i suoi legami con le cosche.

Sullo stesso tema la prossima settimana e’ in programma la masterclass di Attilio Bolzoni.
Il ciclo di lezioni pratiche e incontri e’ realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia, diretto da Ivan Scinardo e Roberto Ando’ in collaborazione con la Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/ Sicilia Film Commission.