E’ stata approvata il 30 giugno dal Cipe la delibera per il reperimento delle risorse per i servizi di mantenimento del decoro delle scuole, così come previsto nell’intesa raggiunta lo scorso 3 giugno tra le organizzazioni sindacali nazionali e il Miur, finalizzata a formare e riqualificare i lavoratori Ex LSU ed appalti storici operanti nel settore dei servizi di pulizia delle scuole al fine di poter svolgere ulteriori attività di ripristino delle funzionalità degli immobili adibiti ad edifici scolastici.

“Il provvedimento – afferma Mimma Calabrò segretario generale Fisascat Cisl Regionale Sicilia – mette in sicurezza i circa 1300 lavoratori che svolgono pulizie nelle scuole siciliane anche alla luce del verbale sottoscritto ieri al MIUR nel quale sono state indicate tutte le procedure da adottare per poter avviare le esecuzioni dei lavori per il mantenimento del decoro degli istituti scolastici. Data, inoltre, la necessità di rendere operativi i contenuti della delibera e la sottoscrizione dei contratti con le scuole, la sfasatura dei tempi che si produrrà sarà coperta con la CIG in deroga per coloro che lavorano su 12 mesi”.