“Vogliamo contribuire all’avvio del percorso sulla costituzione degli Stati Generali della Cultura nella città di Catania per dar vita a nuove prassi per una gestione efficace di un settore così importante. La nostra città ha tutte le carte per diventare un modello virtuoso in cui le notti della cultura, la realizzazioni di progetti di esperti del settore, le idee a confronto e soprattutto le persone possano pianificare la strada per un nuovo modello di sviluppo. Occorre incidere sulle politichedi governo”. Lo dichiara Adele Palazzo, segretaria del circolo PD Centro storico.

“Catania in questi ultimi mesi con le tante iniziative messe in capo dall’amministrazione e dagli operatori culturali dimostra di essere una città con fortissime potenzialità– aggiunge Adele Palazzo – In occasione dell’incontro “I teatri e la cultura” svoltasi al teatro Sangiorgi lo scorso aprile organizzatoproprio dal circolo Centro storico Pd e dal Pd provinciale, si è avviato un percorso che ha messo insieme tanti operatori, istituzioni, sindacati e rappresentanti politici, dando un forte segnale sull’importanza del settore culturale come reale leva di sviluppo del territorio, e non è un caso che oggi si sia finalmente arrivati al rinnovo del Cda dell’ente lirico regionale Teatro Massimo Vincenzo Bellini”.

“Si tratta di investire risorse umane ed economiche –prosegue Adele Palazzo – in un settore strategico che determina la valorizzazione delle risorse locali (operatori, associazioni ed aziende) che crea posti di lavoro e attrae flussi turistici. In questo senso,gli Stati Generali della Cultura rappresentano uno strumento per individuare linee programmatiche anche a livello regionale”. “Chiediamo, pertanto, all’amministrazione e al SindacoBianco – conclude la segretaria Palazzo – di avviare questo percorso che veda coinvolti oltre che gli operatori locali anche esperti catanesi riconosciuti a livello nazionale ed internazionale”.