Coltivava canapa indiana nel giardino di casa sua a Sperlinga, in provincia di Enna. Un operaio 39enne di Gangi è stato arrestato con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti dai carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana comune sulle Madonie, nel Palermitano.

I militari dell’Arma, dopo aver ricevuto la segnalazione giunta al “112” circa la presenza di sostanza stupefacente nell’abitazione dell’uomo e dopo aver svolto in modo accurato le indagini, nella serata di ieri hanno perquisito la casa dell’uomo.

Ed è qui, in un piccolo giardino posto sul retro della casa che i carabinieri hanno trovato due piante di canapa indiana, una ancora in vaso e l’altra interrata, entrambe alte circa 2 metri e 70.

L’uomo aveva tra l’altro realizzato anche un artigianale impianto di irrigazione costituito da serbatoi e tubi che consentiva il costante apporto di acqua alle piante ormai rigogliose e pronte per essere tagliate, per poi essere essiccate per la produzione di marijuana.

Durante gli ulteriori controlli sono stati rinvenuti nella stessa abitazione diversi semi di canapa indiana. Il materiale rinvenuto è stato sequestrato e l’uomo è stato arrestato.