Nella serata del 15 settembre i Carabinieri della Stazione di Monreale hanno arrestato R.F., cinquantunenne, monrealese perché coltivava piante di sostanza stupefacente del tipo marijuana in casa.
In particolare, all’atto della perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto 40 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana già essiccata e ben 5 piante della stessa sostanza con un’altezza compresa tra un metro ed un metro e mezzo.

Inoltre, i Carabinieri, hanno riscontrato che gli impianti di riscaldamento ed areazione che servivano la coltivazione indoor erano alimentati da un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Pertanto, oltre all’accusa di coltivazione di sostanza stupefacente si è aggiunta quella di furto aggravato. Il cinquantunenne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato portato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa della convalida dell’arresto da parte del gip.