I carabinieri hanno arrestato a Messina I.C., 18 anni, e M. F., di 23, per coltivazione e spaccio di droga. Sono stati sorpresi mentre si dedicavano alla cura di 34 piante di marijuana dalle dimensioni comprese tra 80 e 120 centimetri, piantate e coltivate sia in vasi che in armadi.

Per favorire la crescita delle piante, i giovani avevano posizionato 7 lampade alogene tenute accese grazie alla corrente elettrica rubata dall’impianto di illuminazione pubblica.

Denunciato un loro parente che nascondeva in casa 15 piante di marijuana dalle dimensioni comprese tra i 15 ed i 40 centimetri e un tritaerba.