Di certo non le manda a dire il segretario generale della Filca Cisl Sicilia.

Santino Barbera ha parole pungenti nei confronti del governatore siciliano:”Crocetta, al pari di alcuni assessori, ha mostrato oggi il consueto disinteresse verso gli edili siciliani, disertando i tavoli tecnici con le parti sociali da lui convocate. L’unico a presentarsi alla riunione di oggi è stato l’assessore alle Infrastrutture Nico Torrisi ed è gravissimo che soltanto un esponente del governo regionale partecipi a incontri cruciali come questo in cui si discute di opere pubbliche e investimenti per lo sviluppo”.

Barbera sperava in una collaborazione proficua tra parti sociali e governo regionale in un momento difficile per l’edilizia.

In quattro anni ha dichiarato il segretario il comparto edile avrebbe perso 75mila occupati, con percentuali di lavoro nero pari al 50%.

Ricordino le istituzioni regionali  ha concluso  La Barbera che, senza una svolta repentina, a dicembre 2015 dovranno essere restituiti i fondi Ue 2007/2013, tra cui 1,2 miliardi di euro per gli impianti di depurazione, per i quali la Sicilia è sotto infrazione da parte dell’Unione Europea.