Prospettiva Queer è il titolo del progetto di sensibilizzazione dei giovani alla lotta contro l’omofobia presentato stamattina al pensionato universitario San Saverio e messo a punto da Giovanni Lo Monaco e Cirus Rinaldi, nell’ambito del Sicilia Queer Film Festival previsto a giugno.

L’iniziativa, che parte a Palermo venerdì 28 gennaio alle 15 presso l’aula multimediale del pensionato universitario con la proiezione del film “Brotherhood”, (Nicolò Donato – Danimarca 2009), è stata organizzata con la collaborazione dell’Università degli Studi di Palermo e con l’Associazione genitori di persone omosessuali (AGEDO).

Si tratta di un ciclo di proiezioni e di seminari accademici mirati a coinvolgere scuola e università sul tema delle diversità, partendo dal termine ‘queer’, che abbraccia trasversalmente ogni categoria di differenza ponendosi come alternativa al pensiero e alla cultura unici.

I seminari universitari saranno guidati da docenti e ricercatori dell’Ateneo palermitano come: Silvia Antosa, Giuseppe Burgio, Gabriella D’Agostino, Franco Di Maria, Alessandra Dino, Giovanna Fiume e Cirus Rinaldi.

La parte riguardante le scuole prevede, invece, oltre al ciclo seminariale e di video proiezioni per il biennio finale di alcuni istituti secondari di secondo grado, la realizzazione di un cortometraggio su tematiche GLBT in base a una prospettiva queer.

Sono previsti anche momenti d’incontro con le scuole primarie, come il seminario ‘Baby Queer’di metà aprile, destinati a coinvolgere i più piccoli ed i loro genitori sulle tematiche glbt.

Al termine di ogni appuntamento la fase più ludica della manifestazione si fermerà all’Exit Drinks di piazza San Francesco di Paola, per i ‘Queerdrink’; per saperne di più, oltre al sito, un punto informativo Queer è stato allestito in via Sant’Oliva, 42.