Provvedimenti di chiusura, per tre giorni, nei confronti di cinque attività commerciali sono stati eseguiti dalla guardia di finanza di Ragusa per irregolarità nell’emissione di scontrini e ricevute fiscali.

Sigilli sono stati posti ad una pescheria di Santa Croce Camerina, a un bar e un negozio di ortofrutta di Ragusa. Sospesa anche l’attività di due ambulanti di Giarratana. I provvedimenti sono della direzione generale dell’Agenzia delle entrate di Palermo.

im