Secondo appuntamento di cooking show presso l’Antica Focacceria San Francesco di Via Alessandro Paternostro, locale storico che dal 1834 rappresenta eccellenza, qualità e radici storiche della cucina popolare siciliana.

Il 27 novembre dalle 19.30, sarà il giovane chef Gabriele Rizzo a scendere in campo per sfidare il “collega” Ignazio Giunta, cuoco dell’Antica Focacceria. Rizzo, palermitano con formazione ed esperienza internazionale, ha lavorato anche presso il rinomato ristorante Studio – The Standard a Copenaghen e oggi collabora con Bonetta dell’Oglio chef palermitana di fama internazionale paladina della biodiversità in cucina.

Questo appuntamento si propone di diffondere ed enfatizzare il concetto di cultura me-diterranea. “Dove c’è una grande agricoltura, c’è sempre una grande cucina” spiega Bo-netta dell’Oglio, madrina della serata che nel suo lavoro è sempre stata un ponte tra tra-dizione e rinnovamento della cucina siciliana. “Lavorare con i giovani come Gabriele Rizzo mi dà la forza e la voglia di andare avanti, sono l’energia che serve per rinnovare, in tutti i settori e anche in cucina. Il rinnovamento è sicuramente reso possibile anche e soprattutto dalla ricchezza e dalla biodiversità del Mediterraneo, bisogna fare ricerca per scovare le unicità che la nostra Sicilia e il nostro mare ci offrono”.

Protagonisti del cooking show i piatti tradizionali con origini antichissime che si sono formati nei secoli attingendo dalle diverse culture, proposti nella versione classica da parte della Focacceria e nella rivisitazione ad opera dello chef ospite Gabriele Rizzo.

I piatti riproposti fanno della biodiversità del territorio il cavallo di battaglia. Nel menù, ad esempio, il “Caciocavallo all’argentiera” che nella nuova versione prevede l’uso di un for-maggio prodotto da vacca cinisara, razza importata dall’oriente oltre 4.000 anni fa che produce poco latte dal sapore unico.

Come primo “Pasta con l’anciova”, per ricordare che gli spaghetti sono stati inventati a Palermo oltre 1.000 anni fa, con acciuga locale e pasta con grani naturali non modificati dagli anni ’50 ad oggi.

Gli altri piatti verranno svelati nel corso della serata. Lo show ospiterà venti invitati sele-zionati tra semplici spettatori, giornalisti, blogger e personalità cittadine, che potranno as-saggiare e giudicare le specialità preparate.
La serata sarà trasmessa in diretta streaming su www.feelrouge.tv a partire dale 19.30.

“Questa interazione tra chef crea gioia nella Focacceria che anche in questa occasione, si è dimostrata come tutti la conosciamo: accogliente, dinamica e aperta alle novità” dice la chef Bonetta dell’Oglio.

“Questo evento ci arricchisce” spiegano i responsabili di AFSF SPA del Gruppo Feltrinelli, “E un bel palcoscenico per far conoscere la bontà e la genuinità della cultura palermitana, una cultura che merita di essere diffusa in Italia e nel Mondo”

L’evento sarà ripreso e fotografato e sarà fruibile sulla pagina Facebook www.facebook.com/afsfofficial anche a chi, da lontano, vuole omaggiare Palermo.