Sentire nominare Corleone e pensare istintivamente alla mafia. A causa di un pesante passato fatto di morte e sangue e di un’immagine veicolata dalle produzioni dei media di tutto il mondo con coppole e lupare in bella mostra, il marchio di questo bellissimo paese nell’entroterra siciliano sembra ormai indelebile.

Troppo spesso Corleone è visitata da curiosi spinta dalla voglia di osservare i luoghi in cui è ambientata la vita del famoso personaggio Don Vito de Il Padrino eppure, vivendo la città e i suoi vicoli, in tanti scoprono lati inaspettati e più che apprezzati, un’atmosfera piacevolmente rilassata che li fa sentire come a casa.

Col fine di veicolare una visione bella e positiva del paese, i soggetti attuatori del progetto Intus hanno indetto City Brand Corleone, un concorso internazionale per promuovere il territorio attraverso un nuovo logo rappresentativo delle sue peculiarità.

I candidati sono chiamati a realizzare un marchio accompagnato da un payoff. Le proposte vanno inviate entro il prossimo 27 febbraio seguendo i criteri stabiliti nel bando. Al concorso possono partecipare singoli o gruppi: giovani artisti, professionisti dell’architettura, della grafica, del design e della comunicazione, neo laureati e/o studenti di istituzioni scolastiche e accademiche riconosciute con oggetto Arte, Architettura, Design, Comunicazione e Pubblicità.

Un’apposita giuria valuterà le proposte scegliendo dieci progetti meritevoli e presentati in forma anonima, individuando il vincitore assoluto del concorso al quale sarà assegnato il premio di mille euro.