Dopo gli ultimi arresti di questa notte a Palermo, si scopre che, i “tentacoli” di Cosa nostra si erano estesi persino sulla produzione della fiction “Squadra antimafia Palermo oggi“. Secondo quanto emerso nell’ambito dell’operazione “Pedro” infatti, la cosca di Porta Nuova avrebbe controllato i servizi di trasporto e catering per le troupe impegnata sul set del telefilm.

A mettere gli occhi, e le mani, sulla produzione televisiva, era stato Calogero Lo Presti, che si serviva del nipote, Tanino Lo Presti, per gestire direttamente la questione. Nella produzione, tra l’altro, lavorava anche un uomo vicino alla cosca.