“C’è bisogno che il governo Crocetta cambi passo rispetto alle imprese e all’occupazione. Un’inchiesta di un quotidiano regionale riporta che da un anno, per un guasto al server, quasi 1200 aziende aspettano gli sgravi fiscali previsti dalla legge 106 del 2011. Le imprese beneficiarie del credito d’imposta, i cui fondi sono peraltro disponibili, hanno assunto negli ultimi due anni 20 mila lavoratori della categoria cosiddetta “svantaggiata”. Oggi, per una agevolazione promessa e mai onorata rischiano il collasso”.
A lanciare l’allarme, sull’immobilismo della Regione, è la capogruppo di Grande Sud all’Assemblea regionale siciliana, Bernadette Grasso. “E’ urgente che il presidente della Regione, Rosario Crocetta, venga a riferire in Aula – prosegue la Grasso -. Chiederò anche un’audizione degli assessori competenti in commissione Lavoro”.

“La vicenda è incredibile. E’ un Giano bifronte – conclude la capogruppo -. Ci sono due velocità: quella dell’assessorato al Lavoro, guidato da Ester Bonafede, che non riesce a programmare nei tempi stabiliti gli interventi amministrativi necessari per sbloccare queste risorse, in modo da incidere concretamente nella ripresa economica dell’Isola; e quella che serve a superare la forte crisi alle aziende sane, capaci di reggere ancora sul mercato”.