“Speriamo che l’incontro del 1 aprile fra Amap e curatela fallimentare di Aps non si risolva in un pesce d’aprile”. Così Stefania Munafò, assessore del Comune di Sciara, uno de 42 coinvolto nei problemi derivanti dal fallimento di Aps e che vive disagi nella fornitura idrica, torna a intervenire sulla lunga vicenda di passaggio del servizio ad Amap.

“Apprendiamo dell’incontro fra curatela e Azienda ma senza che ci siano passaggi formali e continuiamo ad essere preoccupati per le lungaggini” dice la Munafò da sempre voce critica nei confronti di Amap per quanto riguarda questa vicenda.

“Continuo a sottolineare che non si può far passare altro tempo. Ci sono lavoratori senza stipendio da 5 mesi e il servziio non viene interrotto del tutto solo grazie al loro impegno personale. Bisogna garantire i cittadini che devono avere l’acqua in casa e i lavoratori che non si possono ‘scaricare’ soprattutto in un simile momento e dopo aver dimostrato una simile disponibilità”

Leggi anche la situazione ad oggi