Dopo essersi schierato contro il terrorismo islamico e aver dichiarato la propria solidarietà all’ambasciatore di Francia, il presidente della Regione Rosario Crocetta questo pomeriggio, alle 17, si recherà a Catania per rincontrare la comunità musulmana siciliana e per pregare insieme contro ogni violenza.

“Le dichiarazioni dell’Imam di Catania contro ogni forma di terrorismo e violenza e di promozione della pace -ha dichiarato il presidente- confermano i buoni rapporti che ci sono stati e ci sono in Sicilia tra comunità musulmana e popolo siciliano. Se vogliamo combattere il terrorismo dobbiamo dialogare con l’Islam moderato e pacifico che non cerca di imporre la sua legge agli altri, ma rispetta le nostre leggi e lavora per una pacifica coesistenza”.

“Dall’intensificazione del rapporto di cooperazione-conclude il presidente-  potrà sicuramente svilupparsi un’azione di isolamento totale di ogni estremismo che ha dimostrato solo morti, lutti, violenza. Dio è amore e pace e nessuno può uccidere in suo nome”.

Oggi a mezzogiorno è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’attentato terroristico nella redazione del giornale “Charlie Hebdo”. Il presidente Crocetta ha diramato ieri una nota in cui annunciava che oggi in tutti gli uffici della Regione sarebbe stato osservato un minuto di silenzio per commemorare le vittime di Parigi.