“Rosario Crocetta ha dichiarato di aver protetto Lucia Borsellino da qualcuno. Noi vogliamo sapere i nomi, i cognomi, conoscere fatti e circostanze. Credo sia utile saperlo anche perché discutiamo di un assessore regionale e vogliamo che il presidente della Sicilia dichiari la verità una volta per tutte. Da chi l´ha protetta? E da cosa? E soprattutto, perché non lo dice?”. Lo ha detto il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina, spiegando in conferenza stampa, alla Camera, il contenuto di un esposto del partito presentato alla Procura di Palermo.

L’esponente siciliano di Idv fa riferimento all’intervista in cui il presidente della Regione siciliana, dopo la polemica sulla presunta intercettazione con il medico Tutino, aveva detto: “Io Lucia Borsellino l’ho sempre protetta. Più di quanto lei sappia”.
Al fianco di Messina i due senatori Idv (ex M5S) Alessandra Bencini e Maurizio Romani, insieme al deputato Nello Formisano.
“La Borsellino si è dimessa da assessore alla Sanità per motivi etici, è come se lei stessa avesse sfiduciato Crocetta”, ha sottolineato il senatore dell’Italia dei Valori Maurizio Romani.

“Il governatore – ha aggiunto Nello Formisano – dica da chi ha protetto la Borsellino, ovverosia dica perché non lo dice. Noi pensiamo che, secondo l’articolo 112 della Costituzione, potrebbero esserci gli estremi per procedere d’ufficio laddove dovesse permanere questa reticenza da parte del Presidente”.

La senatrice del partito Alessandra Bencini si augura adesso “un passo indietro” di Crocetta. Il cambio di ben 38 assessori “fa pensare che la gestione non sia stata delle migliori”.