Gli autotrasportatori siciliani sospendono lo sciopero che era previsto dal al 25 al 29 maggio per protestare contro i disagi causati dal crollo del viadotto Himera sull’A19 per la circolazione dei tir.

La decisione di sospendere l’azione di protesta  è stata presa dalla Federazione Autotrasportatori Italiani, presieduta da Giovanni Agrillo, dopo  la disponibilità mostra dal governo nazionale a incontrare una delegazione della categoria.

“Accogliamo la convocazione del governo – dichiara Agrillo – e siamo pronti ad ascoltare quanto il ministro Graziano Delrio vorrà dirci in merito alle richieste che abbiamo avanzato. Come più volte ribadito, riteniamo doveroso tentare la via del dialogo, il confronto per noi è un valore in cui crediamo fortemente. Al ministro Delrio, che ringraziamo per questo incontro, ribadiamo che quanto da noi richiesto, l’esenzione dei pedaggi autostradali sulla Messina-Palermo e Palermo-Messina, le agevolazioni per le autostrade del mare e quelle ferrate e una deroga sui tempi di guida e riposo, risulta indispensabile. Senza ciò, molti imprenditori, soprattutto quelli più fragili che operano prevalentemente sull’Isola, saranno condannati al fallimento. Questo non potremo mai permetterlo!”.