Il suo obiettivo è promuovere la cucina siciliana e il suo territorio, rispettandone l’origine, la stagionalità e gli abbinamenti e lo porta avanti attraverso varie realtà pubbliche e private e progetti di sensibilizzazione culinaria.

E’ la chef  Lucia Mazzullo, che giovedì 25 settembre sarà a Catania per partecipare all’evento “Street fashion & food”. Durante l’incontro  “Chiacchierando di cucina”, che si terrà presso la libreria Vicolo Stretto , la chef,  moderata dalla giornalista Antonella Guglielmino,  guiderà il pubblico in un viaggio nel tempo attraverso le ricette siciliane  raccolte  nel suo testo: “Ciuzz the book. Quattro stagioni di cucina siciliana”.

Durante l’incontro sarà possibile assaggiare alcuni piatti della chef, accompagnati dai vini Primaterra, prodotti nella zona di Randazzo.

La sua passione per la cucina nasce dall’affetto verso la nonna: da lei, già a undici anni, apprende  i primi segreti della cucina siciliana e le sue origini. Poi, grazie alla curiosità e alla sempre maggiore bravura, riesce a trasformarla in lavoro, diventando docente del Gambero Rosso e prendendo parte alla prestigiosa Accademia del Sapore Lagostina. Dopo una cena con i colleghi della facoltà di chimica comprende che il suo futuro è tra i fornelli, ma con un occhio di riguardo per i giusti abbinamenti molecolari e stagionali. Infatti ama dire: “La cucina è gioco e passione, ma bisogna conoscerne le regole e rispettarle!”.

Ha rappresentato la Sicilia a Fritto Misto all’Italiana, al Salone del Gusto e Anghiò, ma i suoi menù non prevedono solo ricette siciliane perché nel suo sangue scorrono tante regioni: padre siciliano, madre sarda e nonno di Amatrice,  le consentono di conoscere vari territori e di esplorarli nei loro sapori tipici.

gl-com