Canti, balli e coreografie made in Italy incantano il New Jersey.  Il “Mercer County Italian American Festival”, uno dei festival italo-americani più importanti della East Coast Statunitense, ideato quindici anni fa da John Scarpati (italiano di seconda generazione), si e’ concluso il 28 Settembre, dopo una kermesse di 3 giorni, con il concerto di Gabriella Rea, organizzato dall’italiana Giulia Vallucci, art director e promotrice della cultura, della tradizione e della lingua italiana in America.

Protagonista dell’evento la cantante Gabriella Rea, special guest dall’Italia per la terza volta al Mercer Country Italian American Festival. Gabriella ha diverse esperienze nel mondo della televisione, della radio e del teatro, sia a livello nazionale che internazionale. “La prima volta che ho preso un microfono in mano – racconta la cantante- avrò avuto circa sei anni ed è stato in quel momento che ho capito quale sarebbe stato il mio obiettivo: rappresentare l’Italia in tutto il mondo, attraverso la mia voce”.

Il repertorio della serata e’ stato prettamente italiano ed alcuni brani sono stati coreografati dall’abruzzese Federica Sestili e danzati dalla catanese Celeste Zerbo e dal pugliese Claudio Cirsone.

Federica, Celeste e Claudio sono negli Stati Uniti grazie ad un visa studenti che consente loro di frequentare un master di danza “Trainee Program” presso la Princeton Ballet School. A novembre si esibiranno con l’American Repertory Ballet nello spettacolo teatrale “Lo Schiaccianoci” al McCarter Theater di Princeton, celebre città Universitaria.

“L’obiettivo del festival – spiega la ballerina Celeste Zerbo – è promuovere la cultura e la lingua italiana in America, in particolare nel New Jersey, patria di tanti italiani i cui lontani parenti erano immigrati e che adesso vivono con la nostalgia della vita in Italia”. Giulia Vallucci aggiunge “Questo festival e’ per gli Italiani di seconda e terza generazione un grande mezzo per conoscere le tradizione dei loro padri o dei loro avi, ma e’ per noi italiani, qui da 10/15 anni e’ un modo per sentirci più vicini a casa. L’aver invitato qui Gabriella Rea, assieme a Celeste, Federica e Claudio, ci fa sentire il calore italiano”.

Una buona occasione, dunque, per far rivivere a tutti gli italo-americani le emozioni che solo un paese come l’Italia, nonostante tutti i problemi, riesce a regalare.