E’ stato firmato a Skopje dal ministero dell’Interno macedone, Gordana Jankuloska, e dal presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, Maria Falcone, un accordo di cooperazione tra Italia e Macedonia nel settore della ricerca scientifica, della formazione del personale, nonché nello scambio di esperienza e cooperazione.

LE FOTO DELL’INCONTRO

Ad aprire ufficialmente la visita istituzionale è stato il presidente dell’ex Repubblica jugoslava Gjorgje Ivanov; presente anche il presidente del Tribunale di Palermo e segretario generale della Fondazione Leonardo Guarnotta.

Maria Falcone, ospite d’onore in occasione del convegno “Organized crime and mafia”, ha dichiarato: “Sono contenta di essere qui per portare avanti il pensiero di Giovanni Falcone che fermamente credeva nella internazionalità della lotta al crimine organizzato e nella collaborazione internazionale tra forze di polizia e forze giudiziarie. Giovanni Falcone creò una rete di cooperazione prima a livello personale nelle indagini con gli Stati Uniti e poi promosse la creazione di un network istituzionale per proseguire con un approccio che abbracciasse una logica transnazionale”.

Il ministro dell’Interno Jankuloska, sottolineando l’importanza dell’accordo siglato, ha dichiarato: “Stiamo lanciando la cooperazione in un settore serio che rappresenta una delle più grandi minacce terroristiche del mondo. Sotto l’aspetto delle leggi che regolano le collaborazioni nel tema della lotta al crimine organizzato la Macedonia ha già ratificato un cospicuo numero di accordi internazionali con l’Italia e la collaborazione internazionale sta dando i propri frutti in particolar modo nel traffico di stupefacenti”.