Da Stoccarda a Riposto, dal Bade n-Württemberg alla Sicilia, 17 ‘harleysti’ tedeschi hanno visitato l’Isola a cavallo della mitica moto di Milwaukee. Da domenica 25 maggio a lunedì 2 giugno, i bikers teutonici si sono dedicati a percorrere le strade siciliane per ammirare panorami, città, strade, piazze e tradizioni locali.

GUARDA LE FOTO

Domenica 25 maggio, il gruppo di motociclisti iscritti al club “Red Lobster” (Rosso Aragosta), proveniente dall’hinterland di Stoccarda, dopo un primo tratto su strada fino a Genova, si è imbarcato alla volta di Palermo. Una volta sbarcati, hanno fatto base sul versante orientale della Sicilia, a Riposto, in provincia di Catania, affacciata sul Mar Ionio.

Ad attenderli, un motociclista verace di grande esperienza stradale, Massimo Di Gregorio, il quale ogni giorno li ha guidati per le varie destinazioni.

I motociclisti tedeschi hanno fatto subito il giro dell’Etna: dal Rifugio Citelli, a Piano Provenzana, Linguaglossa, toccando il lato ovest con Randazzo, Bronte, Adrano, fino al Rifugio Sapienza e Zafferana. Poi, è toccato a Catania e dintorni: lungo la SS 114, fino al capoluogo etneo, attraversando le vie principali della città, fino al centro storico compresi i vari mercatini tradizionali rionali, la Pescheria, ‘a fer’o Luni.

Nella tappa del 28 maggio, i 17 motociclisti si sono dedicati alla zona Iblea: Ragusa Ibla, Modica, Sampieri, Pozzallo, Isola delle Correnti, Portopalo di Capo Passero e Marzamemi. Poi, Fondachello, Recanati, Giardini Naxos, Castelmola e Taormina. L’indomani, i mosaici di Piazza Armerina e le ceramiche di Caltagirone.

Una pausa, gli ‘harleysti’ tedeschi l’anno fatta l’ultimo giorno di maggio, con relax e bagno nel mare di Giardini Naxos e giro a Letojanni. Per poi tuffarsi, il giorno dopo a Siracusa col suo mito di Ortigia e il mare dei Greci.

Oggi, 2 giugno, giorno di partenza: da Giardini Naxos, alle Gole dell’Alcantara e Moio Alcantara, poi su fino a Randazzo. Quindi si attraversa l’Isola: Cesarò, Troina, Nicosia, Sperlinga, Gangi, Castelbuono, Cefalù e Palermo. Per un totale di 1450 chilometri.

Arrivederci cari amici tedeschi, appassionati di moto e di strade, di pistoni e di polvere. La Sicilia vi aspetta ancora.