Cocktail in polvere pronti all’uso, da portare nel taschino come si fa con l’aspirina. Si chiama Palcohol l’ultima frontiera dello sballo, che sta per essere lanciata negli Stati Uniti.
Margarita, Mojito, Cosmopolitan. Lemon Drop. Per realizzare il proprio drink preferito basterà sciogliere il contenuto della bustina con un po’ d’acqua. Ma si può ottenere lo stesso risultato anche allungando la polverina con del succo di frutta.
L’ideatore del Palcohol, che sarà venduto anche online, si chiama Mark Phillips. Oltre ai cocktail già elencati esistono anche due versioni classiche, chiamate “V”, a base di vodka, e “R”, a base di rhum, che possono fare da base alla realizzazione di molti altri cocktail.

L’arrivo di questo nuovo prodotto, atteso per l’autunno, ha già suscitato le prime polemiche. I detrattori del prodotto, per il quale è atteso l’ok dell’Us Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau, sostengono infatti che sia un modo troppo veloce e facile per i giovani di ubriacarsi. Visti anche i prezzi, molto contenuti.
La società produttrice sperava di attirare i clienti puntando sui prezzi bassi: “Cosa c’è di peggio che andare ad un concerto o ad un evento sportivo e dover pagare 15 o 20 dollari per un cocktail? – si leggeva sul sito dell’azienda – prendete Palcohol e potrete gustare un drink per un prezzo molto più basso”.

Poi l’annuncio è stato modificato e ora si raccomanda di consumare il prodotto in modo “legale e responsabile”. Anche se gli avvertimenti riguardano anche le modalità di assunzione del prodotto.

Sempre sul sito la società infatti avverte che le bustine non possono essere “sniffate”.

 

LEGGI ANCHE:

> Bubbling, il porno per tutti: effetto hot reale grazie alle bolle

> Film hard con l’ex ragazza, lui lo diffonde su Whatsapp

> Selfie davanti al treno in corsa ma si becca un calcio in faccia

> Molesta un pitbull legato, il cane si libera e lo aggredisce