Da un lato il percorso già avviato dalla procura federale che porterà al processo della giustizia sportiva, dall’altro i rumors relativi alla possibile cessione del Catania da parte dell’attuale proprietà.

Oggi l’ex presidente sarà sentito dal procuratore federale Stefano Palazzi, mentre in città rimbombano notizie su imprenditori interessati al club di Torre del Grifo.

Venerdì scorso l’ex ad del Catania, Pietro Lo Monaco è stato ricevuto a Palazzo degli Elefanti dall’assessore comunale Giuseppe Giarlando. E’ stato lo stesso Lo Monaco a chiedere un incontro al sindaco Enzo Bianco, è probabile quindi che abbia già tratteggiato almeno la bozza di un progetto.

Nel corso della conferenza stampa della scorsa settimana, Pulvirenti aveva escluso che ci fossero contatti con una cordata che faceva riferimento al suo ex braccio destro, ribadendo anche che fra i due oramai non ci sono rapporti. Questo, però, succedeva prima del ritiro del gruppo di imprenditori individuato dall’amministrazione comunale che ha fatto sapere di non essere più interessato proprio in seguito dalle dichiarazioni dell’attuale proprietario che ha confermato l’intenzione di vendere, ma anche ammesso che qualora non si presentasse nessuno si proseguirà con una dirigenza tutta nuova.

Si continua a parlare anche dell’interesse di una holding svizzera, pronta a trattare l’acquisto delle quote di maggioranza del Catania. Tra martedì e mercoledì prossimo, la holding dovrebbe chiedere un incontro. Il gruppo e avrebbe dato mandato al presidente AIAC della provincia di Catania,Renato Marletta.

Nei giorni scorsi, quando i rumors si facevano sempre più insistenti, Pulvirenti aveva dichiarato di non saperne nulla.