“La famiglia che protegge i bambini, adesso non diventi per tutti l’orco”. Lo afferma una mamma davanti la scuola Falcone-Borsellino accompagnando il figlio all’istituto nel commentare il fermo di Veronica Panarello per aver ucciso il figlio Loris di 8 anni, che frequentava l’istituto.

“Non so come fare a spiegare a mio figlio – dice un’altra donna – che non deve parlare con gli sconosciuti, ma che poi qualcosa di terribile può invece accadere in famiglia”.

Un’altra mamma sposa la stessa tesi: “E’ difficile dire al proprio figlio che la famiglia è il luogo più protetto quando accadono queste cose”. Di fronte allo “sgomento umano del dramma”, però, alcune mamme appaiono sollevate: “L’orco non c’è, e noi, è inutile nasconderlo, siamo più tranquille…”