Un detenuto di 64 anni in carcere per l’omicidio della badante della madre si è ucciso nel carcere palermitano dei Pagliarelli, L’uomo di trovava in una sezione aperta. A soccorrere l’uomo sono stati gli agenti penitenziari, ma per l’anziano non c’è stato nulla da fare.

Il medico legale intervenuto all’interno del penitenziario ha constatato la morte. Sarà il pm intervenuto a decidere se disporre o meno l’autopsia.

A togliersi la vita con un lenzuolo è stato Francesco Gattuccio, 64 anni, ex impiegato dell’Agenzia delle Entrate, che doveva scontare una pena fino al 2021 per avere ucciso il 19 novembre 2011 la badante romena della madre, Florina Luminita Ciobanu, 25 anni, colpita con un martello alla testa in una casa di via La Masa, a Trabia, nel palermitano dove accudiva un’anziana.

“L’uomo si trovava nel reparto Laghi, un reparto a vigilanza dinamica – dice Calogero Navarra segretario regionale del sindacato di polizia penitenziaria Sappe – Noi chiediamo maggiori investimenti per le carceri. Ai Pagliarelli non c’è un reparto psichiatrico, ma in questo periodo stanno portando diversi detenuti con problemi anche psichici. Il personale non è tale da sopperire ai controlli continuativi. La sicurezza sta soprattutto nel tutelare i reclusi”.

I carabinieri della compagnia di Termini Imerese avevano ricostruito che i rapporti tra la vittima e l’aggressore erano tesi da tempo.
Durante i fine settimana, quando l’uomo tornava a casa della madre per accudirla, non condivideva le abitudini della badante rumena, non condivideva il suo modo di fare, le sue abitudini di vita e le modalità con cui curava l’anziana donna.

Le discussioni tra i due erano frequentissime e sono divenute sempre più violente nel corso degli ultimi giorni, quando la giovane badante aveva comunicato alla famiglia la sua volontà di tornare definitivamente in Romania e lasciare il lavoro.

Questa notizia aveva sconvolto l’uomo e lo aveva reso furibondo, tanto che la lite che ne è scaturita è culminata nella violenta aggressione, quando, dopo che la madre e la badante erano andate a dormire nella stanza dell’anziana.

 

.