Superare i concetti di crescita e ricchezza per trovare ugualmente “Felicità” e “Bellezza”. Questo il tema trainante della 6° edizione de “Le Giornate dell’Economia del Mezzogiorno”, presentata a Villa Niscemi, con il patrocinio del Comune di Palermo. Una settimana densa di appuntamenti, incontri, discussioni su tematiche attuali come politiche pubbliche, la popolazione e soprattutto l’economia delle regioni meridionali che si svolgerà a partire dal 4 novembre

“Il concetto nuovo nell’edizione di quest’anno – spiega il Professor Pietro Busetta, presidente della Fondazione Curella, organizzatore delle Giornate -, è quello della bellezza. Un ritorno di determinante importanza per l’Italia ma non solo. Un imperativo per raggiungere quegli obiettivi di wellness che tutti ci proponiamo”.

Sarà inoltre presentato un rapporto sul credito e l’artigianato in Sicilia, discutendo poi delle opportunità economiche che potrebbero derivare dall’assegnazione a Palermo del titolo di Capitale Europea della Cultura 2019.

“Programmare è fondamentale per cambiare la cultura di questa città – afferma il sindaco Leoluca Orlando -. Questa manifestazione serva per allargare gli orizzonti in tema di economia e felicità. La candidatura di Palermo a Capitale Europea della Cultura è significativa in questo senso – conclude Orlando -, se arrivasse infatti ci ritroveremmo già a oltre due anni dalla fine del mio mandato. Bisogna pensare al futuro, oltre le proprie prospettive”.