Sono rimasti per alcune ore asserragliati negli uffici dell’assessorato alla Formazione alcuni dei dipendenti trasferiti con provvedimento immediato dal governatore della Sicilia, Rosario Crocetta. I dipendenti hanno lasciato le stanze dopo l’intervento della polizia.

Adesso è tornata la calma. “Ringrazio i dipendenti per avere rispettato le disposizioni – dice il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta – non è un provvedimento punitivo ma una rotazione prevista dalla legge. Non sono provvedimenti individuali e quindi di tipo intimidatorio e discriminatorio”.