Segnali di disgelo? Forse, ma l’uscita congiunta del segretario regionale del Pd, Fausto Raciti, e del componente della Segreteria nazionale, Davide Faraone, è sembrato il primo raggio di sole dopo una settimana di tempesta. Si tratta di una nota che i due hanno inviato per lanciare la candidatura del docente universitario di Palermo, Giovanni Fiandaca, e contestualmente il ritiro del segretario regionale che ‘teneva un posto’ in caldo nella lista del Pd alle Europee in attesa che si trovasse la quadra. L’uomo del disgelo, vero o presunto, è il professore Findaca verso il quale piovono già gli attestati di stima da tanti esponenti del partito.

“Ho deciso di ritirare la mia disponibilità alla candidatura per le prossime elezioni europee. Non mi sembra infatti opportuno partecipare ad un dibattito in regione -che resta molto complesso- gravato del sospetto che le mie prese di posizione siano condizionate dalla ricerca del consenso personale. Considerata la composizione finale della lista, credo che questa scelta sia un gesto di responsabilità nei confronti del Partito democratico”, ha scritto Fausto Raciti, annunciando un ritiro che era già nell’aria.

“Il professor Giovanni Fiandaca – dicono Raciti e Faraone – è una personalità di assoluto spessore, capace di rappresentare, al più alto livello, non solo la nostra regione ma anche le idee e i valori che sono propri del Partito democratico. Con il suo bagaglio personale e professionale, che ne fanno uno dei giuristi più apprezzati, siamo certi che Giovanni Fiandaca potrebbe dare, da parlamentare europeo, un contributo importante per la Sicilia. Per questa ragione – concludono – auspichiamo che accetti la proposta del Partito democratico”.

Da Catania, intanto, l’ex sottosegretario alla Giustizia, Giuseppe Berretta, auspica che Fiandaca raccolga l’appello lanciato dal segretario regionale del Pd Fausto Raciti assieme a Davide Faraone: “Sono convinto che una personalità di spessore come quella di Giovanni Fiandaca – dice il deputato democratico – darebbe lustro alla lista del Partito Democratico per le elezioni europee, il giurista palermitano saprebbe inoltre rappresentare al meglio gli interessi della Sicilia al Parlamento Europeo”.

effelle