Il Palermo raccoglie un punto prezioso al Barbera contro la matricola Carpi. I rosanero infatti pervengono al 2-2 finale grazie ad una rete di Djurdjevic subentrato ad uno spento Gilardino. In precedenza gli uomini di Iachini si sono portati in vantaggio con un bel gol di Hiljemark, poi Vitiello sigla l’autorete e cade il silenzio quando Borriello trafigge un incolpevole Sorrentino per il momentaneo 2-1.

Padroni di casa che partono bene, ma che poi subiscono la verve atletica degli avversari, dopo il gol del vantaggio. Onore agli uomini di Castori che disputano una signora partita in Sicilia con un Matos sugli scudi che fa annichilire Gonzalez e compagni.

Orfani di Rigoni, gli uomini di Iachini soffrono in mezzo al campo, ma anche sugli esterni non si arriva mai al cross, eccezion fatta per le incursioni di Quaison, oggi in palla insieme al suo connazionale svedese autore del primo gol.
Il povero Gilardino rimane isolato in avanti sia perchè non arrivano mai cross dagli esterni, ma anche per la scarsa ispirazione di Franco Vazquez, oggi lento e compassato nella sua manovra e mai incisivo.

Positivo comunque il risultato finale che premia il Palermo che ci ha creduto fino alla fine. Anche la classifica sorride ai rosanero che restano in vetta alla classifica a quota 7, in attesa del derby di questa sera tra Inter e Milan.

In ripresa invece il Carpi che al Barbera ottiene il primo punto stagionale.