I lavoratori e la Slc-Cgil stanno protestando contro la sospensione della fiction Agrodolce, con un corteo a Palermo che è appena partito da piazza Politeama, per percorrere via Ruggero Settimo e via Cavour.

I lavoratori della fiction di Raitre si fermeranno davanti alla Prefettura, dove una delegazione di lavoratori, insieme alla Slc Cgil, sarà ricevuta dal vice capo di gabinetto Massocco.

Da un mese le riprese della fiction Agrodolce sono sospese. I lavoratori e gli artisti, stremati, sono quindi scesi in piazza per protestare “contro scelte che mettono a repentaglio il futuro dei lavoratori e del progetto stesso”.

A quanto pare, l’improvviso fermo delle riprese è stato determinato da una mancanza di liquidità della Btl srl, società controllata dall’Einstein Fiction srl, deciso dal produttore esecutivo.

La vertenza, che ha visto l’impegno della Prefettura nella risoluzione della crisi, a
tutt’oggi non trova soluzione in quanto l’Einstein Fiction srl non è in condizione di comunicare la data di ripresa dei lavori.

Si chiedono garanzie necessarie sul pagamento degli stipendi arretrati dei lavoratori e “un piano industriale che dia certezza al futuro del progetto”.

fol