A distanza di 5 mesi Il Sicilian Space Program (agenzia spaziale autonoma fondata da Antonella Barbera, Fabio Leone e Paolo Capasso) torna a far parlare di se’ effettuando un nuovo spettacolare lancio spaziale intitolato, non a caso, “Space Show”. I ragazzi di Enna, che lo scorso due febbraio erano stati ribattezzati con l’appellativo della “banda del cannolo” per avere lanciato il tipico dolce siciliano nella stratosfera rendendo pubblica l’impresa con un video su you tube, questa volta hanno deciso di lanciare un mini schermo Lcd sul quale e’ stato proiettato uno spettacolo tutto made in Sicily.

A differenza della prima “astronave”, ricavata da una vaschetta di gelato riciclata, questa volta la navicella (molto piu’ grande ed equipaggiata con sofisticatissima tecnologia miniaturizzata) e’ un ex container di mozzarelle di bufala in polistirolo. Il giorno scelto per il lancio e’ stato quello della festa patronale e come si vede nel filmato, il countdown e’ stato scandito dai consueti 101 botti.

Perfezionando le tecnologie impiegate nel primo lancio, i tre ennesi (divenuti ormai quattro grazie all’ingresso di Fabrizio, fratello di Paolo) hanno lanciato nella stratosfera i siciliani piu’ illustri presenti nel video: Falcone, Borsellino, Fava, Sciascia, Buttitta, Guttuso, Franco e Ciccio, Impastato, Domenico Tempio, Antonio Presti, Rosa Balistreri e Tornatore.

Per il gran finale e’ stato scelto il frammento di un cuntu di Mimmo Cuticchio tratto dal film “Cento giorni a Palermo”. Nel video, come sempre, vengono riprese le fasi della costruzione della sonda, la preparazione del lancio (effettuato nuovamente dalla Rocca di Cerere) fino al recupero dei materiali video, atterrati, questa volta, in un bosco nei pressi di Randazzo (CT).

La seconda missione del Sicilian space Program “Space Show” e’ stata pubblicata online sul sito www.sicilianspaceprogram.it.