I carabinieri stanno eseguendo tra Messina, Roma e Milano 20 ordinanze di custodia cautelare, di cui 18 in carcere e 2 ai domiciliari, nei confronti di altrettante persone accusate a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, usura ed estorsione.

Le indagini hanno consentito di scoprire l’esistenza di una presunta organizzazione accusata di spacciare cocaina e marijuana e di portare alla luce diverse attività di usura ed estorsione, condotte secondo le indagini da parte di tre degli arrestati, nei confronti di persone costrette a restituire le somme ottenute in prestito con interessi che potevano arrivare anche al 300%.