“La commissione Bilancio del consiglio comunale di Palermo ha bocciato, questa mattina, sia il contratto di servizio dell’Amat che il piano industriale dell’azienda”.

Lo annuncia il componente della commissione Filippo Occhipinti secondo il quale “L’asse Miccichè-Orlando è saltato ancor prima di partire”.

“È necessario che in aula il consiglio e soprattutto la maggioranza – aggiunge occhipinti – si attivino per trovare le risorse, anche a carico del bilancio 2016. Servono soluzioni ‘congrue’ per fare partire un’opera importante come il tram che tanto ha fatto penare i cittadini con i lavori e i disboscamenti del verde cittadino”.

Secondo Occhipinti “Non si può però utilizzare la Ztl per fare quadrare i conti: la zona a traffico limitato deve servire per abbattere l’inquinamento e il traffico, non per fare cassa. La Ztl è una scommessa e non si può pensare di legare il futuro dei lavoratori Amat solo a questi incassi incerti. Il Comune deve optare per biglietti che a parità del prezzo attuale valgano tutto il giorno, sia per il tram che per gli autobus, incentivando l’uso del mezzo pubblico e contrastando così i ‘portoghesi’: presenterò degli emendamenti in tal senso”.