La Giunta di Confindustria Catania, presieduta da Domenico Bonaccorsi di Reburdone, si è riunita questa mattina nella sede dell’associazione per l’approvazione del bilancio preventivo 2010 e per l’elezione di nove membri elettivi del consiglio direttivo.

Il tesoriere Nino Mirabile ha illustrato i dati relativi al bilancio preconsuntivo 2009, evidenziando un positivo andamento di gestione. Le quote contributive degli associati infatti hanno registrato un incremento del 9.89% rispetto al 2008, grazie anche ad una intensa attività di sviluppo associativo cui ha fatto seguito l’ingresso di 81 nuovi soci, dal febbraio scorso, pari al 135% del target di crescita, fissato in 60 imprese per l’anno 2009.

Prima di procedere all’elezione dei nuovi consiglieri, la Giunta (presente con la quasi totalità dei suoi membri, in rappresentanza del 96,13 per cento dei voti) ha preso atto dell’avvenuto rinnovo in corso d’anno degli organi direttivi di 13 delle 19 sezioni merceologiche che compongono il sistema associativo e del gruppo Giovani Imprenditori, ma anche dell’intensa attività svolta da tutti gli uffici dell’associazione.

I consiglieri eletti sono: Sebastiano Azzaro (Gecos), Orlando Branca (Telesiciliacolor), Giuseppe Brancatelli (Temix), Massimo Bruno (Enel), Maria Cristina Busi (Sibeg e Terre di Vendicari), Santi Finocchiaro (Dolfin), Luca Maimone (Alkamar), Renato Murabito (Centro Catanese Medicina e Chirurgia), Gioacchino Russo (Unistar).

Il presidente Bonaccorsi ha quindi preannunciato che proporrà al Consiglio direttivo la cooptazione di altri cinque consiglieri: Nello Galati (Telcom Italia), Vittorio Mannone (Ferrovie dello Stato), Salvatore Raffa (Meridionale Impianti), Giuseppe Torrisi (Compagnia Meridionale Caffè), Gaetano Vecchio (Procoedi).

Bonaccorsi, infine, ha indicato quali invitati permanenti il presidente della sezione Alberghi, Ugo Rendo (Villa Paradiso dell’Etna) e Francesco Rizzo (Cepa).