Gli assessori della giunta Crocetta sarebbero pronti ad azioni forti, come rimettere le deleghe, se nell’incontro in programma il prossimo 30 luglio con il ministro Giuliano Poletti, il governo nazionale non darà risposte adeguate in tema di finanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga.

Ad affermarlo ai sindacati degli edili Fillea Cgil, Filca Cisl, Uila Uil, scesi in piazza in presidio con i lavoratori siciliani del comparto, è l‘assessore regionale al Lavoro Giuseppe Bruno, come ha riferito il segretario regionale della Fillea Franco Tarantino.

Soddisfatti dell’esito dell’incontro di stamani i sindacati. Secondo Tarantino, “sono stati presi impegni precisi per la lotta al lavoro nero e chiarito il punto di vista del governo sugli ammortizzatori sociali in deroga, tema su cui i sindacati saranno informati dopo il 30 per valutare le iniziative da intraprendere”.

La Fillea ha reso noto che sul tema del lavoro nero “l’assessorato farà una ricognizione di quanti sono stati formati come ispettori, per procedere con le immissioni in servizio”. Una ulteriore ricognizione sarà volta a individuare altri soggetti dell’amministrazione che potrebbero implementare le fila degli ispettori.

Sarà inoltre aperto un tavolo con la partecipazione di tutti i soggetti ispettivi e dei sindacati per concordare le strategie per estendere a tappeto e rendere efficaci i controlli. Un tavolo permanente dovrà poi monitorare la situazione. La finanziaria regionale destina peraltro 1 milione e 800mila euro ai nuclei ispettivi dei carabinieri.

“Sono impegni importanti – conclude Tarantino – che ci auguriamo si traducano presto in fatti concreti”.

Soddisfazione anche in casa Cisl:  “Grazie alla nostra azione di pressing siamo riusciti a raggiungere un primo risultato importante, ovvero indurre il governo regionale a riaprire un dialogo con le sigle sindacali – dice Santino Barbera, segretario generale della Filca Cisl Sicilia – sul tema dell’edilizia in Sicilia. L’assessore al Lavoro Giuseppe Bruno ci ha ricevuto stamattina, mentre era in corso davanti agli uffici dell’assessorato, la manifestazione congiunta di Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil e ci ha garantito massimo impegno su alcuni temi fondamentali come la lotta al lavoro nero, il monitoraggio sulla sicurezza nei cantieri edili ed i futuri pagamenti della cassa
integrazione in deroga. Adesso  attendiamo che si apra il tavolo tecnico di confronto, per portare le nostre proposte finalizzate alla
risoluzione definitiva di questi problemi”.