“Le calamità naturali sono spesso imprevedibili e non arginabili, contro calamità come l’assessore Maurizio Croce si può fare tanto ed abbiamo il dovere di farlo”. Il gruppo parlamentare del M5S all’Ars, commenta così notizie che arrivano dal Messinese.

“I disastri che ho potuto vedere oggi con i miei occhi a Barcellona Pozzo di Gotto, alla foce del Mela, dove mi sono recata per rendermi conto di persona della situazione – dice la portavoce all’Ars Valentina Zafarana – non sono che la goccia che ha fatto traboccare il vaso stracolmo delle inefficienze e inadempienze istituzionali”.

“Non dimentichiamo la frana di Caltavuturo  – aggiunge la Zafarana – che ancora oggi tiene spaccata in due la Sicilia. Croce per anni è stato commissario per l’attuazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in Sicilia. Attendiamo di conoscere cosa ha fatto e cosa ha intenzione di fare nel dettaglio. Abbiamo già chiesto che venga a riferire all’Ars, assieme all’assessore Pizzo per la questione autostrade. La settimana prossima chiederemo ad Ardizzone di calendarizzare l’intervento degli assessori in aula. Intanto stiamo ragionando se e quando presentare una mozione per rimuovere Croce”.