“Ancora una volta, come è avvenuto recentemente in altri comuni dell’Isola, siamo in presenza dell’ennesima emergenza rifiuti nei comuni di Carini e Capaci. La società che gestisce il servizio di smaltimento, la Catanzaro Costruzioni srl, ha, infatti, comunicato alle amministrazioni interessate che il servizio potrebbe subire ritardi o interruzioni per una questione strettamente burocratica collegata agli adempimenti che la legge impone sulla trasparenza”.

Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’AnciSicilia, che aggiungono: “In assenza di una completa attuazione della riforma prevista dalla legge 9/2010 non è concepibile che un soggetto privato possa tenere in scacco un comune con gravissime conseguenze sulla gestione del servizio e gravi rischi per la salute pubblica”.