È accaduto venerdì 27 a Enna Bassa. Protagonista di questa vicenda è un 55enne del capoluogo, contattato dalla Sezione Volanti della Questura per renderlo edotto del fatto che il figlio, minorenne, era stato multato.

A l’uomo era stato prontamente spiegato che il proprio figlio, insieme ad un altro motociclista, si era reso responsabile di guida scorretta e pericolosa.

I due minori, a bordo di due motocicli, erano stati così fermati dagli agenti che avevano provveduto a identificarli e a chiamare, poi, i rispettivi genitori.

Giunto sul posto, il genitore aveva subito aggredito verbalmente e con atti di veemenza gli agenti di Polizia, tentando di impedire loro la redazione del verbale a carico dei giovani.

Così il 55enne è stato invitato a presentarsi in Questura per la denuncia di violenza e minaccia a pubblico Ufficiale.

L’uomo ha cercato di discolparsi riferendo agli agenti di essere stato frainteso a causa della sua balbuzie, ma la denuncia è comunque scattata.