E’ arrivato il rinvio a giudizio per Elio Rossitto, ex docente di Economia politica all’Università di Catania, accusato di aver chiesto a quattro giovani studentesse prestazioni sessuali in cambio del superamento di un esame universitario. Dovrà rispondere di tentata concussione e tentata violenza sessuale ai danni delle ragazze che lo avevano denunciato nell’ottobre 2009.

Si occupò del caso anche la trasmissione televisiova di Italia 1 “Le Iene”, che aveva ripreso il professore in un albergo assieme a una studentessa che aveva rifiutato le avance in cambio di un “aiuto” negli studi.

Rossitto lasciò l’insegnamento il 3 novembre 2009 e il successivo 25 novembre il Gip dispose nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, ma il Tribunale del Riesame decise di rimettere Rossitto in libertà dopo 17 giorni.

Dapprima il Gip derubricò il reato alla sola concussione, ma i procuratori aggiunti Michelangelo Patanè e Marisa Scavo e il sostituto Lina Trovato mantennero anche l’accusa per tentata violenza sessuale che, insieme a quella di tentata concussione, è stata infine accolta con rinvio a giudizio dal Gup Loredana Pezzino. La Procura di Catania si è opposta alla richiesta di patteggiamento avanzata dall’imputato.

clap