Ci sono anche due commercianti – Francesco Russo e Antonino Lo Sciuto – tra i 25 condannati dal gup nel processo alle cosche palermitane di Porta Nuova e Pagliarelli.

Entrambi erano accusati di favoreggiamento aggravato dall’avere agevolato Cosa nostra. Sono stati condannati a 2 anni.
Negarono, nonostante le prove raccolte dagli investigatori, di avere ricevuto richieste di denaro dagli esattori del pizzo.
Russo aveva la pizzeria ‘Daniel’, Lo Sciuto gestiva una tabaccheria.

L.A.