Usura aggravata, estorsione continuata e lesioni. Con queste accuse un uomo di 32 anni, Mario Foti, è stato arrestato dalla polizia ad Acireale, nel Catanese. La vittima è un imprenditore al quale l’uomo avrebbe prestato del denaro e che avrebbe poi minacciato.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia dell’imprenditore che, consigliato da un’associazione di categoria, si è rivolto agli agenti, ai quali ha raccontato di essere da tempo vittima dell’usuraio, al quale, essendo in crisi finanziaria, aveva chiesto un prestito per una cifra che si aggirava intorno ai 15mila euro.

L’imprenditore ha raccontato di non essere poi riuscito a rispettare le scadenze pattuite, già di per sé usurarie, per cui il debito aveva prodotto interessi composti pari al 10% mensile.

Di fronte alle difficoltà crescenti, anche per l’aumento esponenziale del debito, la vittima ha raccontato di aver chiesto uno sconto, ma di aver ricevuto minacce, anche sotto forma di avvertimenti, e aggressioni verbali e fisiche.