“L’intesa raggiunta ieri tra Udc, Pd ed Ncd sulle modifiche alla legge regionale su liberi consorzi e città metropolitane ci sembra positiva. Ora occorre chiudere rapidamente una buona intesa con lo Stato nel rispetto del principio di leale collaborazione sancito dalla Costituzione”. Così in una nota congiunta il segretario regionale dell’Udc Gianluca Miccichè e il capogruppo all’Ars Mimmo Turano.

La nota dell’Udc ‘ratifica’ l’accordo raggiunto ieri dai leader siciliani tre partiti durante un vertice alla luce dell’impugnativa della legge sulle province.

“Il miglioramento della legge approvata a luglio – spiegano nella nota Miccichè e Turano – passa da una modifica della governance dei consigli metropolitani e dei liberi consorzi per integrare il sistema delle autonomie locali siciliane in quello nazionale, dal rinvio delle elezioni per consentire l’introduzione del voto ponderato al fine di garantire a tutti gli amministratori locali pari diritti di elettorato attivo e passivo e dalla più ampia partecipazione dei comuni alla costituzione delle città metropolitane con l’elezione del sindaco metropolitano”.