What’s on your mind? O meglio, “a cosa stai pensando?”. Facebook lo chiede ininterrottamente ai propri utenti, che ogni giorno lanciano sul social network milioni di post raccontando ai propri contatti sé stessi e le proprie giornate.

Ma è davvero tutto oro ciò che luccica? Già in precedenza, altri video hanno svelato quanto di falso si nasconda dietro un selfie sorridente, magari scattato da una coppia felice e apparentemente perfetta.

Il corto del regista Shaun Higton approfondisce il tema analizzando quali conseguenze possono derivare dalla continua esposizione a Facebook e ai racconti di vita decontestualizzati dei propri amici del web. Il confronto con quello che vediamo, il più delle volte, dà noi e le nostre “vite quotidiane” per perdenti. E le strade da seguire a questo punto sono due: fingere altrettanto o prendere gli altri meno sul serio.

Il video “What’s on your mind?” in pochi giorni ha totalizzato oltre 5 milioni e mezzo di visualizzazioni solo su Youtube. La depressione da Facebook non è dunque così rara. 

Leggi anche:

Le 11 cose da non fare su Facebook