“Il Ministro Lorenzin e il MIUR blocchino immediatamente i furbetti dei test che si iscrivono alle facoltà di Medicina straniere e poi si trasferiscono in Italia senza partecipare alle dure ed obbligatorie selezioni”. Lo dice in una nota Antonino Pipitone, membro della segreteria nazionale dell’Italia dei Valori, commentando l’apertura ad Enna della succursale di un’Università rumena.

“Bisogna dire stop allo scandalo dei furbi del test: questi mezzucci aggirano norme e regole, offendono e mortificano il merito e la preparazione di tanti giovani italiani”.

“Attraverso i parlamentari Idv – ha aggiunto Pipitone – presenteremo una interrogazione urgente al Ministro affinchè blocchi questo scandalo e venga ribadita una regola chiara: si puo’ accedere al corso di Medicina solo dopo avere effettuato il Test previsto dal Ministero. Non esistono altri piani B o C che siano”.