Da oggi in 17 comuni del palermitano non verrà più garantita la raccolta dei rifiuti dagli operai dell’Ato Palermo 2. L’allarme e’ stato lanciato dai sindaci che, durante una riunione, hanno redatto un documento in cui chiedono alle autorità competenti la convocazione urgente di un tavolo tecnico.

I Comuni coinvolti nell’interruzione del servizio sono: Altofonte, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Camporeale, Contessa Entellina, Campofiorito, Corleone, Monreale, Chiusa Sclafani, Giuliana, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi, Prizzi, Roccamena, San Giuseppe Jato, San Cipirrello e Santa Cristina Gela.

L”Ato Belice Ambiente’e’ stato dichiarato fallito il 22 dicembre scorso. Insomma la situazione  e’ davvero grave. I sindaci dei comuni interessati hanno ricevuto l’avviso di avviare le procedure di licenziamento per i dipendenti ma i comuni non possono farsi carico dei costi del personale.

Intanto poiche’ non ci sono all’orizzonte soluzioni immediate e per evitare un’emergenza igienico sanitaria dovuta alla mancata raccolta dei rifiuti, e’ stato proposto al governatore Crocetta di affidare il servizio a ditte esterne.