I carabinieri hanno notificato un avviso di garanzia, emesso dalla Procura di Patti, a un uomo di 83 anni, ritenuto responsabile di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato: fingendosi cieco avrebbe percepito indebitamente 60 mila euro. Il pensionato da circa 10 anni era riuscito a far credere di essere invalido al cento per cento, perchè colpito da cecità assoluta.

Aveva un’indennità di accompagnamento e percepiva mensilmente dall’Inps una pensione di invalidità civile di oltre 800 euro.
Seguendolo, i militari si sono resi conto che l’uomo vedeva bene e attraversava da solo la strada e camminava spesso per le vie del centro abitato di Patti.

E’ stato anche ripreso mentre compilava una schedina in una ricevitoria. I carabinieri hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo di beni immobili e disponibilità finanziarie riconducibili all’indagato, emesso dal Gip del Tribunale di Patti, per un valore di circa 60 mila euro.

im