Per il secondo anno consecutivo, assieme al “Movimento delle Agende Rosse”, il sindacato di polizia Siap di Palermo organizza una serie di eventi volta a “Fare memoria insieme”.

Il 17 luglio, alle 18.30, nel campo della Magione, una squadra del Siap incontrerà una rappresentativa delle Agende Rosse. In quella occasione in campo ci sarà anche il commissario Manfredi Borsellino, figlio del magistrato ucciso dalla mafia  nel ’92. Sarà presentata al pubblico la maglia che il SIAP ha fatto stampare proprio per l’occasione, recante una scritta che lega indissolubilmente il mondo delle Forze dell’Ordine alla società civile, superando spaccature create ad arte da una parte delle politica.

Il 18 luglio alle 10,30 il Siapo si recherà al Reparto Mobile di Palermo assieme a ragazzi di diverse parti del mondo dell’associazionismo antimafia (Agende Rosse, Scorta Civica, Antimafia 2000, 100% In Movimento, Libera Lombardia etc.).

Il 19 luglio, come da tradizione, il Siap parteciperà alla commemorazione in via D’Amelio. Dal palco accompagneranno il momento del silenzio con delle lettere di agenti del Siap di Scorte e Squadra Mobile indirizzare ai colleghi morti nelle stragi di Capaci e via D’Amelio. Alcuni momenti saranno scanditi dalla orchestra di giovanissimi dell’Istituto Comprensivo di Ficarazzi e dei Taligalè, (anagramma in sillabe della parola Legalità) gruppo composto anche da poliziotti del Siap. Vi sarà anche un momento per una poesia letta a due voci da due bambini.